venerdì 22 maggio 2015

La montagna viene in città a Cuneo

Cari amici... volevo portarvi all'attenzione di una bellissima iniziativa... 
ritorna il FESTIVAL DELLA MONTAGNA A CUNEO - DAL 28 MAGGIO AL 2 GIUGNO... http://www.festivaldellamontagna.it/
Vi invito a partecipare!

domenica 3 maggio 2015

17 MAGGIO 2015 TREKKING A... SALUZZO

La stagione escursionistica comincia... da Saluzzo!




lunedì 20 aprile 2015

Serata al Cai Saluzzo - Ultratrail con il monoallenamento!!!

Carissimi amici...
Venerdì prossimo 24 aprile presso la nostra sede Cai a Saluzzo...
si terrà un interessante serata dedicata all'attività sportiva...
Bartolo Davide Bertinetto titolare di una Palestra in Revello... presenterà il suo libro

ULTRATRAIL CON IL MONOALLENAMENTO

Un metodo efficace per mettersi in forma...
l'invito è rivolto a chi è interessato alla forma fisica, a chi è curioso, a chi non sa cosa fare...
Sarebbe bello essere in tanti!!!
Vi aspettiamo!!

venerdì 3 aprile 2015

Quattro Passi nelle Langhe... DOMENICA 12 APRILE

CAI MONVISO SOTTOSEZIONE DI CARMAGNOLA
ORGANIZZA PER DOMENICA 12 APRILE 2015
ESCURSIONE NEI ROERI


A conclusione della stagione invernale, e per dare inizio alle gite di primavera-estate, il CAI organizza la tradizionale escursione tra le Rocche del Roero. La camminata, inizia dal sentiero del tartufo concatenandosi con quello del castagno. In un paradiso di contrasti, lungo le piste ombrose dei trifolao, cercatori del pregiato tartufo bianco delle Rocche, si procede risalendo lungo le vigne in un terreno sabbioso e costellato da ciabòt di ogni forma. Incontrando poi il secondo sentiero, si percorrono ancora vigne, frutteti, attraverso castagneti storici e piloni votivi. L’escursione si conclude con la visita alla “Cantina Bordone” dove si potranno degustare buon vino e prodotti tipici del Roero, al costo di circa € 10 (si prega di confermare)
Lunghezza del percorso Km. 12 circa (zone umide, calzature adeguate)
Tempo di percorrenza ore 5,30

Diff. EE 
Orari partenze:
Saluzzo Stazione FFSS ore 8
Carmagnola Via S. F. Sales 150 (casa :Luigi) ore 8,30
Ritrovo ore 9 a Montà d’Alba Piazza Divisione Alpina Cuneese
Per info ed iscrizioni rivolgersi alla sede CAI Via Bobba 10 tutti i mercoledì ore 21-23 o 
Telef. 3389550530 L. Lazzarato

martedì 24 febbraio 2015

Quarta giornata della meteorologia

Carissimi amici...
il video di presentazione della Quarta giornata della meteorologia...

https://www.youtube.com/watch?v=sBFCYIIlTpI

l'invito è per tutti Voi...
Sarebbe bello essere in tanti...

martedì 17 febbraio 2015

Rifugio Unerzio - Racconto - 26-27-28 dicembre 2014

VENERDI' 26/12/2014

L'indomani mattina della classica "maratona natalizia a tavola" in cui ci si abbuffa a dismisura tra mille portate a partire dai deliziosi antipasti per concludere con gli strabilianti dolci... Quale medicina migliore se non quella di trascorrere tre giorni in montagna a smaltire gli eccessi accumulati?? Sì perché Natale è così... Si sa l'ora in cui ci si siede ma non quella in cui ci si alza perché il menu proposto è un vero e proprio iter culinario articolato stile pergamena!! Sarebbe un vero peccato saltare solo una delle fantastiche fantasie preparate con tanta cura ed estro...
Ma ora... FERMI TUTTI!!! RIMANETE INCOLLATI QUI ALLO SCRITTO!!! "Ma perché??" vi starete domandando con un bel punto interrogativo stampato sulla fronte... Faccio un passo indietro come i gamberi e vi svelo l'idea dell'Unerzio. Durante un'uscita a dicembre ci troviamo per colazione all' "Orso Bianco" a Borgo San Dalmazzo. Mentre osservo pacchetti di biscotti e biscottini Forest mi chiama ed abbraccia Maura e me esclamando: "26,27 e 28!!". Ed io: "Già mi piace!! Dove andiamo di bello??". Il Grande Capo: "Tre giorni all'Unerzio!!". Ed io: "Considerami già iscritta!!". (Spiacenti... Nessun terno secco sulla ruota di Torino!!).
E così alle 8:30 primo ritrovo a Saluzzo per Monica & Beppe, Maura, Forest, Maicol, Maurizio & Margherita e la sottoscritta!! Meeting conclusivo odierno alle 8:50 al "Jack Bar" di Dronero insieme a Gian & Maria, Lu & Gimmy . All'interno del locale stiliamo la lista della spesa tenendo conto di alcune provviste portate da casa. Uscendo seguiamo il pifferaio magico Forest con l'elenco in pugno e restando sulla piazza varchiamo la soglia del Maxisconto riempiendo alla grande il carrello con bontà a non finire... Prima di ripartire acquistiamo sulla piazza una cassetta di clementine di ben kg. 11 (by Maria che è riuscita a strappare un prezzaccio!!). Lungo la strada ci fermiamo a San Damiano Macra a prendere il pane e la focaccia bianca al rosmarino per l'escursione in programma il giorno successivo. Poco più tardi raggiungiamo il Rifugio Unerzio e ci sistemiamo. Come formichine laboriose prepariamo tavola perché è giunta l'ora di pranzo. Attenzione, Attenzione!! Rullo di tamburi e squilli di trombe perché ora vado ad annunciarvi il delizioso pranzetto che ci siamo concessi dopo gli sforzi spesi durante il faticoso ed estenuante viaggio... (Macché!! Raggiunto il punto base comodamente in auto!! Ci siete cascati come pere cotte, non è vero??). Salatini misti portati da Lu (IPER BUONI!!). Cara Lu, non abbiamo sentito la mancanza di quelli con il wurstel perché quelli che hai preparato erano COME LE CILIEGE!! ANZI DI PIU'!! A seguire polenta a fette (by Monica & Beppe) con tanto di fonduta in superficie (CI TRATTIAMO BENE NOI!!). E per concludere un'insalata fantasiosa (by Maria) a base di arance naturali, finocchi, gherigli di noci e toma di capra. A dir poco LECCORNIOSA!!! Chissà se esiste questo aggettivo... Spero non ci sia nessun prof. di italiano altrimenti sono guai seri!! Facciamo così... Mi rimando da sola a settembre senza passare dal via!!
Per domani è prevista neve e così Beppe, Gian, Gimmy e Maicol decidono di portare i bolidi a Chialvetta a scopo precauzionale. Quale migliore occasione per fare quattro passi raggiungendoli a destinazione... E così, con cronometro alla mano, scattano i preparativi per la grande uscita con tanto di regolazione ARVA, sostituzione rondelle "termiche" (mi piace chiamarle così come gli pneumatici da neve...). Ragazzi, ho provato la sera prima senza risultato... GRAZIE FOREST!! Per il momento raggiungendo Chialvetta sono sufficienti i bastoncini anche se... abbiamo pattinato alla grande!! Per un soffio non abbiamo strappato l'oro a Carolina!! Nessun incerottato alla Gatto Silvestro!! Una volta tornati alla base, proseguiamo con le nostre fantastiche ciastre verso il Rifugio Vivière, che rivisitiamo con piacere, scoprendo che dallo scorso marzo è stato ampliato al suo interno. Un locale sempre delizioso ed accogliente. Il 2014 è stato l'anno del crodino + porto mentre quest'anno è stata la volta del punch al mandarino. (Per me un bel the verde senza limone... Anche quest'anno vi è andata male!!). Tra una chiacchiera di qui ed una risata di là è ora di tornare al Rifugio ed una volta rincasati prepariamo cena con fusilli al sugo (arrabbiata ed olive) e spinaci. Come frutta... CLEMENTINE!!! Al tatto vitamina C in cubetti per Maura e me... Grazie 1000 + 1000 Beppe che le hai scaldate nella stufa per noi!!! Dopo aver riordinato cominciamo ad avvertire in parte la stanchezza della giornata ma solo temporaneamente perché... l'esperienza della fontana come preparazione in vista della notte ci desta prontamente e torniamo ad essere pimpanti come non mai... SUPER MEGA BRRRR!!! La notte è ancora giovane e parte in quinta un dibattito alquanto "animato" tra Maria e Maurizio. Tema della disputa tirato in ballo da Margherita... LA LAVASTOVIGLIE!!! Favorevoli Marghe e Maria, contrario Mauri, il quale: "Ma quando hai un piatto, un bicchiere e due posate ma cosa te ne fai??". La discussione si quieta perché altre persone prossime all'arrivo e soprattutto ignare di cosa attenderà loro verranno interrogate sulla questione in corso e così andiamo a nanna.
Nell'oscurità della camerata sono illuminata a giorno da due belle luci (una rossa ed una verde) e candidamente domando: "Chi spegne il semaforo??": E Forest a velocità supersonica: "Guarda che quello è il riscaldamento!!". Ed io: "Ok scherzavo, mi giro dall'altra parte!!".
Di lì a breve entriamo nel mondo dei sogni confidando al risveglio in una nevicata copiosa... "E sognerò di te..." by "Buonanotte giorno"...

SABATO 27/12/2014

All'alba delle 6:30 quando siamo ancora tra le braccia di Morfeo ci destiamo dolcemente con la sveglia del cellulare di Monica. Si tratta della canzone "Come un pittore" dei Modà. Visto?? Quest'anno sono più preparata. La bellezza di quasi 365 giorni di studi certosini ed approfondimenti serali spesi in biblioteca!!! "Ciao semplicemente ciao... rosso come le cose che mi fai provare...". (IPER ROMANTICA!!!). Nonostante la sveglia è ancora presto per alzarsi e riprendiamo i nostri sogni lì dove li abbiamo lasciati... Alle 8:30 scatta "l'ora x" con sveglia ufficiale a tutti gli effetti... Armati di spazzolino pronto all'uso con dentifricio incorporato da un lato ed asciugamano dall'altro ci dirigiamo come tanti Speedy Gonzales (ANDALE ANDALE ARRIBA ARRIBA) verso la nostra "amatissima" fontana, non prima di aver accolto con gioia l'arrivo di Lorena & Ivo. Quando si dice che i sogni diventano realtà... Nulla di più vero!! Uscendo tantissimissimi fiocchetti di neve volteggiano sinuosi nell'aere... SUPER NEVICAAA!!!
Mega colazione energetica e pronti più che mai ad affrontare la tormenta che man mano aumenta. La rotta prevista per oggi è il ricovero Escalon. Breve tappa nei pressi del Rifugio Vivière, dove una volta arrivati mi viene in mente la focaccia al rosmarino!! Che testa... Notare che avevo appena finito colazione e pensavo già al pranzo... Guardo Monica e dico: "Non ho messo la focaccia nello zaino!!". E lei: "Ce la siamo divisa noi negli zaini. Bisogna tenere d'occhio Maicol!!". Ripartiamo ed i fiocchetti diventano fiocconi con un signor vento che, ragazzi miei, non scherza per niente... Ad un certo punto salutiamo la nostra meta ancora lontana e facciamo inversione di marcia preferendo pranzare al calduccio... abbracciando la stufa!! Solo ora noto che siamo tanti bei pupazzetti di neve, cosa che in salita dato il "vento forza quattro" è stato pressoché impossibile.
E' un attimo vedere davanti a me Beppe compiere un bel "capitombolo"... da statuetta!! Niente di grave, fortunatamente!! (Caro Beppe, è giusto prendersi ogni tanto una pausa lungo il cammino per ripartire più sprintosi di prima!!). Arrivo poi io gongolante pensando: "Adesso tocca a me!! Il volo è assicurato!!". Con spettatori esultanti poco più in basso. A mia insaputa ho fatto il tutto esaurito!!! Per un attimo ho rivisto la scena dell'anno scorso e tra me e me: "Vai che faccio il bis!!". Maurizio: "Buttati che è morbido!!". Ed invece per un disegno divino indecifrato sono rimasta in piedi!! Spiacente per chi ha acquistato il biglietto... NON E' RIMBORSABILE!!! Poco più tardi torniamo al Rifugio con un appetito da lupacchiotti... Dopo esserci cambiati tutti a tavola con focaccia, affettati misti e... per dessert una crema cioccolatosa preparata dalla super mamma di Beppe, la signora Marta (IPER BUONISSIMA!!!) da spalmare prima sul panettone e poi vai sul pane!! Dopo aver riordinato ancora quattro passi verso Chialvetta, dove Ivo lascia la macchina e riceviamo news aggiornate dalle tre donzelle Eliana, Francesca e Secondina che ci raggiungeranno per cena. Poco prima di arrivare osservo incuriosita una casetta ristrutturata veramente deliziosa. Balcone angolare con addobbo natalizio luccicoso alla ringhiera, tendine a 3/4 con un tenero cuore pendente in stoffa e... caminetto acceso!! La tentazione è quella di fare "dlin dlon" sull'uscio di casa immaginando di essere accolti dalla proprietaria la quale: "Prego accomodatevi. Desiderate una cioccolata??". Insieme a Lorena, Maura e Forest mi fermo ad ammirare accanto alla chiesa sotto il porticato il presepio allestito in una carriola e la capanna ricavata da una sella di cavallo e l'albero. Su un leggio a lato sfogliamo con piacere un album fotografico con copertina lignea, contenente scene di vita quotidiana delle famiglie abitanti il Vallone Unerzio nel periodo compreso tra fine '800 ed inizio '900.
Monica ci informa successivamente che le tre fanciulle ci raggiungeranno intorno alle 20:30 nonostante le previsioni meteo avverse, perché a quanto pare a Piasco sta nevicando. Tornati all'Unerzio, Forest tiene una lezione a Maura e me sui nodi. Me ne ricordassi uno in questo momento... Tabula rasa... Forest urge da parte mia un mega ripasso!! Con estrema calma cominciamo ad organizzarci per la pappa serale tenendo conto di aggiungere tre coperti. "Sorteggio pilotato" di "due fortunati" che andranno incontro alle tre pulzelle: Ivo e Maicol, i quali dopo un po' si incamminano. Allo scoccare delle 20:35 taglia per prima il traguardo varcando la soglia la nostra super Francy con pila frontale accesa: "Ehilà ragazzi, tutto bene!! I piatti poi li lavo io che non ho fatto niente!!". E Margherita: "Francesca, spegni la luce!!". E lei fa per spegnere quella della stanza. La tavolata insorge: "Non quella!!". Da spaccarsi veramente in due!! Segue l'arrivo della nostra "dietista" (solo in settimana) per accogliere infine la temeraria Secondina, che ha sfidato un manto stradale super innevato!! GRANDISSIMAAA!!! Questa sera la cucina propone un succulento risotto con salsiccia e porri (BIS PER TUTTI!!! TROPPO BUONOOO!!!). E poi provviste varie da ultimare tra cui una mega tavoletta di cioccolato bianco e pistacchi della Venchi servita sempre come antipasto portata da Maria e quel che resta della crema al cioccolato di mamma Marta...
Non è mancato l'intervento di Marghe sull'elettrodomestico ormai noto, la quale però non ha incontrato pareri favorevoli come in Maria. Mauri... hai stravinto!!! Nota scherzosa da parte di Maura è stata la realizzazione da parte sua di naso, orecchie ed occhi sulla scatola del Mandorlato Balocco indossata da Forest pinzato da un flash vagante!!! 4 + 4 + 4 chiacchiere e tutti in camerata per una nuova ed avvincente giornata...!!!

DOMENICA 28/12/2014

Ancora avvolti nell'oscurità della notte che regna come sovrana incontrastata, ciascuno nel proprio mondo fatato protagonista di un sogno dolcissimo... Questo lo scenario quando ad un tratto... in una sorta di dormiveglia odo in lontananza un chiacchierio, spalanco gli occhietti e chi mi ritrovo sul sacco a pelo come due pappagallini appollaiati sul trespolo?? Maura e Forest!! "Ma cosa ci fanno??" penso senza capire perché non sono ancora connessa... Sì perché sono le 4:00 e i due personaggi sopracitati sono alla disperata ricerca del cellulare di Eliana che ha la sveglia attivata. La proprietaria del dispositivo tecnologico di ultima "generation" dorme della grossa con i tappi ma la svegliamo affinché possa disattivarla perché non è di quelli che dopo un po' si fermano da soli. Tranquilli, ho avviato le ricerche ingaggiando "due mastini" rintracciati su "segugio.it" per scoprire chi le ha fornito gli efficacissimi tappi isolanti. La "dietista" al risveglio mi dice: "Grazie, funzionano proprio bene!! Non sentivo niente!!". Ops... Scusate!! Sono stata io... La prossima volta le dirò di averli dimenticati a casa... (Un mega abbraccio Eliana!!). Che bellezza!!! Regna di nuovo il silenzio e ripiombiamo in un sonno profondo. Ore 6:30 sveglia di Monica come ieri da sorvolare e fuori dal sacco a pelo alle 8:30 per colazione.
La meta di oggi è Colle della Gardetta. Ci incamminiamo in fila indiana. L'arietta è decisamente "polare"... per la serie incontreremo orsetti e pinguini!! Super Monik ci rende partecipi della temperatura da brividi....: -10°C. BRRR + BRRR + BRRR!!!  Il team prosegue compatto fino a Prato Ciorliero (m. 1.955) dove una volta arrivati Monica & Beppe, Lu & Gimmy, Secondina preferiscono tornare al Rifugio in vista della preparazione per il rientro a casa. Gli impavidi rimasti sul campo proseguono capeggiati da Forest e Ivo, il quale consiglia di salire ancora per un tratto e di scendere allo scoccare delle 11:00. Dopo la foto a  -10°C effetto Vigorsol "a fresh air explosion" virata per raggiungere i nostri amici al calduccio!! Meritato relax e pranzo conclusivo della vacanza a base di fusilli con sugo misto e spuntini vari per ultimare le provviste ed essere così più leggeri alla partenza (VOLARE OH OH) raggiungendo le "voitures" a Chialvetta. Ordine variegato tra cui anche quello dello zaino!! All'andata è tutto perfetto, ben piegato nelle varie buste... Al ritorno si butta tutto alla rinfusa nella speranza di riuscire a chiuderlo. Alle 14:00 ci avviamo "a pieno carico" come chiocciole con prima e seconda casetta incorporata dopo aver documentato il tutto con servizio fotografico... "all inclusive"!! Chialvetta è dietro l'angolo... e così via le ciastre!! Mi slaccio la prima ma lo scarpone "fa orecchie da mercante" perché non vuole proprio saperne di scollarsi e PUFF!! Mi ritrovo come "Toro Seduto"!! Attendo la consegna del Tapiro ma di Valerio neanche l'ombra all'orizzonte... Sarà forse rimasto bloccato per neve... Ti aspetto la prox!! Non tarderà un volo rocambolesco e fantozziano come questo... Ragazzi, siete avvisati!! Rimanete nei paraggi per non perdervi lo show!!! Grazie Secondina per avermi aiutata ad alzarmi!! La macchina di Ivo "rianima" quella di Maicol ed insieme a quella di Beppe cerca di fare altrettanto con quella di Lu. Ma questa vuole ancora godersi una giornata di vacanza in alta montagna a differenza delle altre che devono rincasare.
Sosta conclusiva da Rolando per deliziarci con una bevanda corroborante e rientro in carovana a Saluzzo. Grazie a tutti ragazzi per le mille risate in questi giorni da manuale!!! A presto!!!